Notizie

Torna a Notizie

Premio nazionale ‘Fair Play Menarini’ alla Golfobasket U14

Consegna oggi a Roma, nel salone d’onore del CONI

Praticare un’attività sportiva significa divertimento, competizione ma anche correttezza e lealtà. Sono tanti gli esempi di fair play nello sport: da Alcamo arriva una delle più belle storie italiane, quella delle giocatrici della Under 14 femminile Sicilgesso Golfobasket. Costrette a rientrare da Lentini senza completare la gara per le abbondanti infiltrazioni sul parquet, assieme alla dirigenza e alle famiglie, decisero di ospitare le avversarie nelle loro case e di giocare andata e ritorno nel giro di 48 ore, rinunciando così alla vittoria a tavolino.

Quelle due partite del fair play portarono ad Alcamo i vertici regionale di Federbasket, del CONI e le telecamere delle tv nazionali. Un gesto di ‘straordinaria normalità’ che ha fatto il ‘giro del mondo’ perché ha rappresentato, con forza, quei valori che nel tempo si stanno dimenticando. La formazione, per questo gesto di solidarietà, inclusione e sportività, ha vinto numerosi premi, tutti prestigiosi, tra cui quello di maggiore caratura nazionale, il Premio Fair Play Menarini, categoria “Giovani”, per il 2024. Si tratta di uno dei riconoscimenti più ambiti a livello europeo, organizzato e finanziato dalla Fondazione che fa capo a una delle più grandi aziende farmaceutiche, la Menarini appunto.

“Un premio a dimostrazione che finita la partita, inizia il campionato della vita che onora impegno, talento ma anche solidarietà – dichiara Alberto di Cristofalo, Direttore Generale Sicilgesso –. Non bisogna necessariamente guardare alle ‘grandi’ per trovare i valori del ‘gioco corretto’, e questa storia lo dimostra. In modo semplice, autentico e genuino le giovani cestiste della Golfobasket U14 si sono distinte a livello nazionale, siamo fieri come Sicilgesso di supportare la squadra”.

Foto e Video Credits © Alpauno

author avatar
Stefania Bacchini
Torna a Notizie